L’iter

Un contratto di rete deve essere stipulato da una pluralità imprenditori (almeno 2).

 

Per la forma del contratto la norma stabilisce che è possibile scegliere tra:

 

  • Redazione per atto pubblico: richiede l’intervento di un notaio che redige l’atto (come per gli atti costitutivi delle società di capitali).

 

  • Scrittura privata autenticata: richiede la presenza di un notaio ma solo per l’autenticazione delle firme di tutti gli imprenditori partecipanti.

 

  • Atto sottoscritto con la firma elettronica:  a norma degli articoli 24 o 25 del Codice dell’Amministrazione Digitale da ciascun imprenditore o legale rappresentante delle imprese aderenti e trasmesso al Registro Imprese attraverso il modello standard tipizzato ai sensi del d.m. n. 122 del 10 Aprile 2014.